gomito tennistaL’epicondilite o gomito del tennista è una tendinopatia che interessa i muscoli epicondiloidei del gomito. L’epicondilite è diffusa non solo ai tennisti e lanciatori, ma anche a diverse categorie di lavoratori manuali e a coloro che utilizzano computer e mouse. Si ritiene che l’epicondilite sia dovuta a microtraumatismi ripetuti che provocano, alla lunga, fenomeni degenerativi tendinei con o senza microcalcificazioni. L’epicondilite si manifesta con dolore all’epicondilo omerale ed irradiato all’avambraccio. Al dolore si può associare diminuzione di forza e difficoltà a svolgere le comuni attività quotidiane, come girare una chiave o versarsi da bere. La diagnosi si effettua attraverso la visita medica con eventuale esame ecografico. La terapia consiste nell’integrazione tra terapia farmacologica locale e sistemica, terapia manuale e strumentale. Risulta inoltre utile indossare specifici tutori. Nelle forme più resistenti anche le infiltrazioni con acido ialuronico, meglio se ecoguidato, possono dare ottimi risultati.